Materiali compositi per l’ingegneria

Materiali compositi per l’ingegneria
Materiali compositi per l’ingegneria

Dettagli

Destinatari

Area progettazione - Ufficio tecnico - Qualità - R&D

Date e Durata

4 giornate
Date su richiesta

Costo

Richiedi un preventivo a formazione@tec-eurolab.com

Descrizione

Il corso mira a fornire una comprensione sistematica della scienza e della tecnologia dei materiali compositi ed a illustrare le interazioni tra matrice, rinforzo e interfaccia nei materiali compositi, portando a una comprensione delle relazioni tra geometria di rinforzo e proprietà composite.
Tali aspetti rappresentano i principi alla base delle considerazioni ingegneristiche da farsi durante la progettazione, la realizzazione ed infine la fase di testing e verifica di componenti strutturali realizzati adottando tale classe di materiali non convenzionali

Contenuti

1° GIORNO
  • Introduzione ai materiali compositi:
  • Matrici, rinforzi ed interfacce
  • Compositi a matrice polimerica
  • Metodi di fabbricazione delle fibre di maggiore rilevanza strutturale
  • Introduzione alle tecnologie di lavorazione
  • Tecnologie manuali
  • Formatura in autoclave
  • Formatura mediante Resin Transfer Molding
  • Formatura per avvolgimento mediante Filament windig o Braiding
  • Formatura mediante pultrusione
  • Formatura per infusione
  • Introduzione alla riciclabilità di tale classe di materiali

2° GIORNO
  • Valutazione delle proprietà elastiche e di resistenza di una lamina in composito mediante le regole
  • approssimate descritte mediante la formulazione della micromeccanica della lamina
  • Rigidezza e resistenza longitudinale
  • Rigidezza e resistenza trasversale
  • Modulo di elasticità a taglio e resistenza a taglio
  • Determinazione coefficiente di Poisson
  • Determinazione dei coefficienti di dilatazione termica
  • Estensione della micromeccanica ai fini della determinazione delle proprietà elastiche e di resistenza
  • in direzioni arbitrarie, formulazione dell’approccio denominato macromeccanica della lamina
  • Criterio di resistenza della massima tensione
  • Criterio di resistenza della massima deformazione
  • Criterio energetico di Tsai-Hill
  • Cenni relativi agli aspetti di fatica e di resistenza all’impatto
  • Cenni relativi all’implementazione della formulazione elastica ai fini della modellazione mediante
  • elementi finiti

3° GIORNO
  • Determinazione delle proprietà di un laminato composito a partire dalla Teoria Classica della
  • Laminazione:
  • Tipologie di laminati e verifica dei requisiti di progetto:
  • Laminati simmetrici, bilanciati, antisimmetrici, quasi isotropi,
  • Esempi pratici ed applicativi di parti realizzate in materiale composito,
  • Carpet Plot.
  • Tecniche di giunzione da impiegarsi per questa classe di materiali
  • Tecniche di incollaggio e determinazione delle prestazioni di resistenza
  • Valutazione analitica e correlazione sperimentale

4° GIORNO
  • Problematiche di giunzione mediante elementi filettati:
  • Caratterizzazione dei coefficienti d’attrito del giunto
  • Aspetti normativi: ASTM D 7332 Prova di strappo inserti filettati, ASTM D5766 Resistenza di
  • lastre in composito forate, ASTM D5961 Resistenza a rifollamento di lastre in composito.
  • I compositi in fibra naturale:
  • Fibre naturali: principali tipologie, caratteristiche meccaniche
  • Matrici ecocompatibili: principali tipologie
  • Caratteristiche meccaniche
  • Principali problematiche produttive e limitazioni d’impiego
  • I metodi di caratterizzazione sperimentale delle proprietà meccaniche per i materiali compositi:
  • ISO 527-1 e 4 Determinazione delle caratteristiche meccaniche a trazione
  • ISO 14125 Determinazione delle caratteristiche meccaniche a flessione
  • ISO 14130 Determinazione della resistenza a taglio

Richiedi informazioni



Condividi linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner