Application Engineer

Application Engineer

Dettagli

Destinatari

Ingegneri, progettisti, tecnici del controllo qualità, liberi professionisti e neolaureati interessati ad accrescere e specializzare le proprie conoscenze relativamente alle diverse fasi del processo di stampa 3D.

Date e Durata

10 giornate

Costo

richiedi un preventivo a formazione@tec-eurolab.com

Descrizione

In un settore non ancora regolamentato né standardizzato come l’Additive Manufacturing, in cui la forte crescita ha prodotto velocemente conoscenze teoriche e applicative, la specializzazione delle competenze rappresenta un’opportunità importante per quanti intendono dare valore al proprio curriculum e per le aziende che vogliono garantire la qualità dei propri processi di stampa 3D. 
Questo percorso di formazione mira a qualificare la figura professionale dell’Application Engineer, cioè la figura cardine su cui ufficio tecnico, controllo qualità, gestione fornitori, produzione, acquisti, poggiano le loro necessità. Colui che raccoglie, processa ed ottimizza tutte le informazioni necessarie per la realizzazione dei componenti secondo i criteri stabiliti fra le parti, organizzando e sovrintendendo l’intero processo di stampa 3D.

Contenuti

1° MODULO: TECNOLOGIA BASE – 2 gg

1° giornata – TEORIA:
Principi sulla tecnologia additiva (Laser) 
Funzionamento dispositivo macchina 
Gestione della Polvere 
Caricamento Job 
Aspetti relativi alla qualità

2° giornata – PRATICA:
Rischi connessi 
Dispositivi di protezione individuali 
Pulizia e gestione dell’attrezzatura 
Manutenzione ordinaria


2° MODULO: TECNOLOGIA AVANZATA – 1 g
Principi sulla tecnologia a letto di polvere 
Prevenzione dall’ossidazione 
Principi della fusione mediante 
Laser Variabili essenziali del processo 
Laser Variabili secondarie del processo 
Laser Principi della fusione mediante fascio elettronico 
Principi fondamentali del processo additivo per fusione diretta (Direct Laser Deposition) 
Orientazione parte 
Separazione del piatto di base 
Rimozione supporti 
Effetti delle tensioni residue


3° MODULO: CONTROLLI I: Esami non distruttivi – 1 g
Imperfezioni tipiche del processo 
Fondamenti del controllo visivo 
Fondamenti del controllo liquidi penetranti 
Fondamenti del controllo radiografico 
Fondamenti del controllo tomografico 
Fondamenti del controllo ad ultrasuoni 
Metodi di verifica delle tensioni residue

4° MODULO: CONTROLLI I: Esami distruttivi – 1 g
Imperfezioni tipiche del processo 
Principi delle proprietà meccaniche 
Fondamenti esami micrografici 
Fondamenti prove di durezza 
Fondamenti delle prove di trazione 
Fondamenti delle prove di fatica 
Fondamenti delle prove di tenacità 
Fondamenti delle prove di corrosione 
Metodi di verifica delle tensioni residue


5° MODULO: METALLURGIA I - Polveri – 1 g

Applicazioni delle polveri 
Morfologia delle polveri 
Metodi di fabbricazione polveri 
Caratteristiche delle polveri
Metodi di prova

6° MODULO: METALLURGIA II - Proprietà avanzate – 3 gg
1° giornata:
Principi del Design Of Experiments (DOE) 
Principi di analisi dei dati (Normal, Weibull) 
Incertezza

2° giornata:
Fenomeno della fatica 
Fatica a basso numero di cicli 
Fatica ad alto numero di cicli 
Esempi

3° giornata:
Fenomeno della corrosione 
Fenomeno della tenso corrosione 
Principi della metallurgia delle leghe di alluminio 
Principi della metallurgia delle leghe di Nickel 
Principi della metallurgia degli acciai inossidabili 
Principi della metallurgia delle leghe di Titanio 
Basi di trattamento del caldo

7° MODULO: PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLA QUALITÀ – 1 g
Progettazione strutturale con elementi finiti (fem) 
Ottimizzazione topologica 
Gestione della qualità del processo 
Standard applicabili 
Certificazione di processo 
Certificazione del prodotto 
Certificazione del personale

Richiedi informazioni



Condividi linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner